Copyright FARENERGIA SRL 

CASA DELL'ACQUA

Il progetto "Casa dell'acqua" riguarda l’installazione sui territori comunali di strutture per l’erogazione di acqua naturale e gassata refrigerata da mettere a servizio dei cittadini senza alcun costo per le amministrazioni e con il compito di sensibilizzare la cittadinanza sulla necessità del ruolo pubblico dell’acqua e del suo consumo in maniera consapevole.

Il progetto si fondata su una maggior consapevolezza e responsabilizzazione nell’uso dell’acqua, che riconosca l’importanza di questa risorsa e quindi la necessità di una corretta gestione e tutela del territorio affinché ne venga garantita la disponibilità vitale a tutti.

L’acqua erogata è quella dell’acquedotto comunale, certificata alla fonte. Al fine di renderla più gradevole al palato viene sottoposta a un processo di microfiltrazione, abbinato alla sterilizzazione a raggi ultravioletti. Il filtro composito è quindi in grado di eliminare l’eventuale presenza di cloro, così come di odori, sapori e colori indesiderati.

L’acqua, microfiltrata e sterilizzata, viene successivamente refrigerata e messa a disposizione dei cittadini, naturale o frizzante.  Inoltre la casa dell’acqua, così come in passato è diventata un punto che favorisce l’aggregazione e la socialità. E’ un impianto comodamente accessibile a tutti ed un’ottima opportunità per i Comuni che desiderano garantire un servizio utile a costi di gestione bassi.

Il progetto Casa dell’acqua ha determinato un risparmio immediato in costi di smaltimento rifiuti plastici e più rispetto per l'ambiente. La nostra fontana pubblica fa uso delle più moderne tecnologie per l’acqua, con attenzione particolare all’ambiente, utilizzando tutte le nuove risorse a disposizione volte al risparmio energetico. Al risparmio in termini ambientali si è unito il risparmio economico rilevante per i cittadini, quasi da poter essere considerata una vera e propria politica sociale. Con l'installazione di questa nuova fontana pubblica, l'amministrazione comunale sottolinea l'attenzione alla qualità della vita ed alle “tasche” dei propri cittadini. Il comune che mette a disposizione l’acqua a 5 centesimi al litro, diventa fautore di un vero servizio sociale alle famiglie che ne usufruiscono. I dati pubblici dicono che la spesa media di una famiglia italiana per l’acqua in bottiglia è di circa 25,00 euro al mese. Con la casa dell’acqua questa spesa passa da 25,00 € a meno di 3,00 €.

Nell’ambito di una visione più ampia di gestione delle pubbliche risorse idriche Farenergia ha deciso di offrire ai Comuni la Casa dell’acqua, un’agile struttura di facile impianto in parchi e piazze presso cui i cittadini si possano approvvigionare di acqua di ottima qualità, costantemente controllata e igienicamente sicura. L’impianto di filtrazione è fornito da un’azienda, Fonte Artide, che oltre a rispettare tutte le normative comunitarie in materia gode delle migliori certificazioni ottenute dai più importanti e prestigiosi enti nazionali ed internazionali. L’acqua distribuita dalla Casa dell’acqua è quella dell’acquedotto comunale il cui onere è sostenuto dall’ente comunale con i 5 centesimi al litro che si pagheranno per l’erogazione dell’acqua. La struttura, che vuole essere anche punto di incontro e socialità, sarà assemblata per la sua totalità in officina, ciò permette di sgravare completamente l’eventuale area di cantiere dai tradizionali processi edilizi, limitati esclusivamente all’allacciamento degli impianti e alla preparazione di sottofondi e pavimentazioni. La struttura portante è realizzata con tubolari metallici componibili, mentre l’involucro esterno, che contiene gli impianti di erogazione è in vetroresina, l’ampia copertura permette il veloce smaltimento di acqua e neve, la porta per l’accesso all’impianto è nascosta nel fianco non impiegato per l’erogazione ed è sufficientemente ampia da permettere il facile accesso all’ambiente tecnico interno e l’ospitalità di 4 bombole da 30 lt di co2. La forma e i rivestimenti possono essere scelti in base alle esigenze in modo da permettere un’integrazione dell’oggetto sia in luoghi urbani che in ambienti naturali. Lo studio ergonometrico ha permesso di posizionare il piano d’appoggio delle bottiglie ad un’altezza facilmente raggiungibile anche per i diversamente abili in carrozzina. I rapporti tra Farenergia e l’ente comunale riguardanti la gestione della Casa dell’acqua vengono siglati in una convenzione in cui entrambe le parti si impegnano per il corretto e sicuro esercizio del servizio offerto.