Fotovoltaico post-incentivi

Stampa
PDF

Il mercato del fotovoltaico in Italia sta preparando il terreno a una nuova fase, che rappresenti una significativa dipartita dal panorama non troppo dinamico dell'era post-incentivi. Con una delibera rilasciata dall'Autorità per l'energia, molto attesa da parte degli operatori, vengono chiariti alcuni punti fondamentali per la possibilità di 'fare solare' senza incentivi, tramite i Sistemi efficienti di utenza. I Seu sono sistemi alimentati da impianti a rinnovabili o da cogenerazione ad alto rendimento, con potenza fino a 20 MWe, gestiti da un solo produttore, che può essere anche diverso dal cliente finale, realizzati all’interno di un’area di proprietà o nella piena disponibilità del cliente stesso. In termini più semplici, i Seu permettono di 'vendere' l'energia producendola direttamente sull'edificio del cliente.

Poiché l'energia prodotta e consumata all'interno del Seu è esente dagli oneri della rete di trasmissione-distribuzione e dagli oneri generali di sistema, i Seu consentono al cliente di garantirsi elettricità a tariffe inferiori rispetto a quella prelevata dalla rete pubblica e al produttore di venderla a un prezzo superiore a quello del mercato elettrico. Viene a generarsi, in sostanza, la possibilità di fare fotovoltaico non incentivato, ossia in grid parity.

Pur essendo solo un primo passo, a cui dovranno seguire le regole operative da parte del Gse, previste entro marzo, la delibera apre importanti per il settore nel mercato post-incentivi rivolto al terziario e alla piccola industria, che richiede però un nuovo approccio al cliente.

http://www.tecnici.it/fotovoltaico-post-incentivi-arriva-l-era-dei-sistemi-efficienti-di-utenza_speciale_x_453.html

Autostrade olandesi illuminate con vernice solare.

Stampa
PDF

Le autostrade olandesi spegneranno i lampioni. Dopo l'annuncio, il progetto“Glowing Lines " è pronto per partire nella sua fase di sperimentazione. Un tratto di autostrada, distante 100 km da Amsterdam, è stata ricoperta- limitandosi in realtà alle linee che delimitano la carreggiata- da una  vernice molto particolare che contiene polvere in grado di assorbire la luce solare per poi sprigionarla nelle ore buie. 

"Glowing lines" funziona, quindi,  come un pannello fotovoltaico ma i costi, stando alle stime progettuali, sono ulteriormente ridotti. Il progetto fa parte di un'iniziativa più ampia denominata  “Smart Highway” il primo prototipo di autostrada intelligente e a risparmio energetico progettata dallo studio olandese Roosegaard in collaborazione con Heijmans, società di grandi opere infrastrutturali. Diverse le soluzioni che verranno implementate. Oltre alla vernice solare, una segnaletica fotoluminescente in grado di ricaricarsi di giorno e illuminarsi di giorno, luci che si accedono solo al passaggio delle autovetture, cristalli di ghiaccio che si illuminano in caso di temperatura sotto lo zero e una corsia a induzione grazie alla quale i veicoli elettrici potranno ricaricarsi semplicemente percorrendola. E per finire lo sfruttamento di energie rinnovabili, con una serie di turbine eoliche poste ai lati della carreggiata che, mosse dal vento causato dal transito delle auto, produrranno energia elettrica necessaria all'illuminazione della strada.

 

http://www.casaeclima.com/ar_17930_TECH-Innovazioni-olanda-autostrade-vernice-solare-glowing-light-Autostrade-olandesi-illuminate-con-vernice-solare.-Al-via-la-sperimentazione.html

Detrazioni fiscali su ristrutturazioni e bonus mobili, al 50% nel 2014

Stampa
PDF

In vista della dichiarazione dei redditi ecco il punto sulle detrazioni fiscali 2014 suristrutturazioni, fotovoltaico, bonus mobili ed elettrodomestici: entro quali agevolazioni si collocano gli interventi e le ultime novità sulle detrazioni per risparmio energetico.Ricordiamo alcune informazioni essenziali sulle detrazioni fiscali suristrutturazioni, mobili ed elettrodomestici nel 2014, ovvero sulle detrazioni Irpef al 50%: anzitutto, non si può beneficiare delle agevolazioni del bonus mobili senza correlati lavori di ristrutturazione, in secondo luogo tali lavori risultano validi solo se si tratta di manutenzione straordinaria (interventi minori come la tinteggiatura delle pareti o la sostituzione di alcune piastrelle non valgono), in terzo luogo le detrazioni fiscali su ristrutturazioni permettono l'accesso al bonus mobili ed elettrodomesticiche per questi ultimi è valido solo se l'apparecchio ha classe energetica A+ o superiore o A o superiore nel caso dei forni.

Nella dichiarazione dei redditi modello 730 le detrazioni fiscali 2014 al 50% vanno inserite nel quadro E, sezione IIIA per le agevolazioni Irpef sulle ristrutturazioni edilizie, sezione IIIC per le detrazioni su mobili ed elettrodomestici. Per quanto riguarda le detrazioni fiscali su fotovoltaico e pannelli per il solare termico, occorre precisare che le prime rientrano nel bonus fiscale per ristrutturazioni, quindi con detrazioni al 50% nel 2014, le seconde nell'ecobonus o detrazioni per risparmio energetico che dir si voglia, e danno diritto a sgravi del 65%. Come detto, pertanto, le detrazioni fiscali per il fotovoltaico nella dichiarazione dei redditi vanno inserite nella sezione IIIA del quadro E, mentre quelle per impianti per il solare termico, rientrando nelle detrazioni per il risparmio energetico, vanno riportate nel quadro E sezione IV.