Settimana Europea della mobilità.

Stampa
PDF

Ancora poche ore e prenderà il via ufficialmente la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, 16-22 settembre, con tanti appuntamenti dislocati sul territorio (alcuni eventi partono già da oggi, n.d.r.).

Mentre scriviamo, 92 città italiane hanno aderito all’evento con in programma iniziative e manifestazioni per sensibilizzare la popolazione sui danni creati dal traffico motorizzato e sui benefici invece di chi si sposta in bici, a piedi e trasporto pubblico oppure scegliendo il giusto mix tra questi.

Vediamo insieme alcuni appuntamenti su due ruote organizzati nelle grandi città.

Milano: Si parte il 15 settembre con il workshop “Bici come sei”, una giornata per esplorare le qualità e i talenti personali e realizzare attraverso idee creative la propria bicicletta. Si prosegue il 17 settembre con l’evento organizzato da Upcycle in collaborazione con Fiab Ciclobby “Da ciclista a cicloturista: istruzioni per l’uso”, suggerimenti pratici e organizzativi per aiutare chi ama le due ruote a diventare un vero “cicloturista”. Il 18 settembre sarà la volta del Mobility Day. In collaborazione le Ass.ni Studentesche e con Associazione La Musa si darà l’avvio ad un servizio di cicloriparazioni per gli studenti ed i dipendenti dell’Università. Il progetto ha come obbiettivo l’inserimento lavorativo di soggetti diversamente abili. Sempre il 18, ci sarà il Rilevamento regionale dei ciclisti urbani con più di 80 volontari Fiab che conteranno per tutta la giornata il passaggio dei ciclisti lungo la cerchia dei navigli ed in alcuni punti strategici della città.

Genova: Previste nuove installazioni di biciclette per il servizio di Bike sharing cittadino. Punto di riferimento informativo sarà l‘Atelier della Mobilità, un centro informativo e divulgativo sul tema situato nei locali del palazzo della Regione in piazza De Ferrari, aperto da martedì 17 a venerdì 20 settembre, dalle ore 10 alle 18, prima di trasferirsi in via Balbi tra sabato 21 e domenica 22, nell’atrio di Palazzo Reale.

Roma: Il movimento salvaiciclisti romano ha organizzato vari appuntamenti su due ruote, con ogni giorno un evento. Martedì 17, ci sarà il Bicibus, mercoledì 18 cicloaperitivi e tutor in bici, giovedì 19 bike to work, venerdì 20 bike to school e Bike breakfast, sabato 21 grande sentiero anulare, con arrivo a via dei fori imperiali. Domenica 22, il negozio Zio Bici organizza la visita contemporanea dei musei Macro e Maxxi mettendo a disposizione gratuitamente cinque Brompton (bici pieghevole) coprendo le maggiori distanze in metro e girando poi i quartieri in bici per fare ritorno in metro e capire il concetto di intermodalità.

Napoli:Gli eventi previsti in programma nel capologuo partenopeo inizieranno il 14 con il Napoli Bike Festival e preseguiranno per tutta la settimana. Il 17 alle ore 10.00 presso la Sala Giunta del Comune, presentazione della proposta di Piano della Rete Ciclopedonale per Napoli. Sempre martedì 17 alle ore 17.00 presso il Liceo Mercalli, promozione della bicicletta nelle scuole con interventi di amministratori di aziende di trasporto pubblico locale, di BiciZen ed esperti del settore. All’incontro parteciperà anche la referente del Sindaco per la mobilità, on Anna Donati. Durante l’incontro verrà presentata la guida per il ciclista urbano “Napoli Loves Bike”, ed. Isola dei ragazzi. La settimana dedicata alla mobilità ciclistica si concluderà domenica 22 settembre, giornata europea senz’auto, con “Tutti in bici!”, biciclettata collettiva con il blocco del traffico privato nell’area centrale della città.

Trieste: il 19 settembre ore 18.30, incontro pubblico “C’è Mobilità Nuova nell’aria” organizzato dall’associazione Ulisse-Fiab per discutere di Zone 30, Shared space, Biciplan e ciclabilità diffusa. Intervento dell’arch. Matteo Dondé.

In quasi tutte le città ci sarà l’iniziativa della Fiab “Chi va in bici merita un premio!”per premiare tutti coloro che usano la bicicletta per andare a scuola, al lavoro, a fare la spesa.

Infine il 15 settembre si terrà a Bari, Catania, Roma, Napoli, Milano, Verona, la prima pedalata popolare della storia, organzzata da Greenpeace, per proteggere il fragile ecosistema artico dalle trivellazioni petrolifere.

http://www.bicizen.it/news/settimana-europea-della-mobilita-i-principali-appuntamenti/

Mini-eolico incorporato al fotovoltaico.

Stampa
PDF

La società statunitense Cleantec Wind di Michael Ring e Samuel Zimmerer, ha lanciato una nuova idea per produrre energia pulita che unisce le potenzialità di due tecnologie già molto diffuse: il fotovoltaico e il mini-eolico.

Il prototipo consiste in piccolo generatore eolico che è stato progettato per essere agganciato su pannelli solari – solar clip on wind turbine. Nel dettaglio, una turbina eolica a lame intrecciate a mo di cavatappi, permette di catturare il vento proveniente da ogni direzione. L’infrastruttura del mini-eolico è piuttosto leggera e può essere montata su qualsiasi pannello fotovoltaico, consentendo di incrementare la produzione di energia e di garantire la generazione anche in assenza di sole o durante la notte, e quindi per tutto l’anno.

http://www.ambientequotidiano.it/2013/08/29/mini-eolico-incorporato-al-fotovoltaico-ecco-il-prototipo-della-cleantec-wind-video/

Nelle Marche la prima casa off-grid autonoma e scollegata dalle reti

Stampa
PDF

E' stata inaugurata la prima casa off grid d'Italia che ha definitivamente detto addio al petrolio perché autosufficiente e staccata da luce e gas. È stata realizzata a Monsano, in provincia di Ancona, ed è la prima casa italiana completamente indipendente da fonti fossili inquinanti, scollegata dalla rete elettrica nazionale e dalla tradizionale fornitura di gas.

http://www.greenme.it/abitare/bioedilizia-e-bioarchitettura/9094-casa-off-grid